Toys Review – The Kite – L`Aquilone.

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

Ciaooo a tutti,

Prima di tutto, ho bisogno di darvi una super ottima notizia….

Kika on Kids ha finalmente un logo!!!

Olèèèè!!

Sicuramente molti di voi hanno anche notato il nuovo tema!

Ne sono così felice, mi piace un sacco.

Sembra più professionale, vero?

Ovviamente il tutto è stato possibile grazie alla mia super <<BFF>> ⬅️ Ricordate questo post?

Ma ora, passiamo a qualche piccolo aggiornamento:

Scuola – lavoro e studio- tutto bene, amo i miei piccoli 21 studenti.

Anche la mia vita come studente internazionale continua a essere un’ottima esperienza… giorni più, giorni meno!

La vita qui intorno a Seattle inizia ad essere fredda e bagnata, non a caso Washington si chiama “lo stato sempre verde!!!” Indovinate un po’ perchè??? Qui piove sempre!!!

Ma onestamente è comunque un bel posto dove vivere.

Ma adesso parliamo del post di questa settimana.

Come sempre ho iniziato a cercare su Google per trovare qualche buona storia, questa volta, sinceramente, forse per mancanza d’ispirazione o non saprei proprio, non è stato così facile… ma eccomi qui… quindi iniziamo subito…

A quanti di voi è capitato di ritrovarsi con il naso all’insù a guardare un aquilone che vola nel cielo?

Gli aquiloni sono una di quelle cose che affascinano adulti e bambini senza alcuna differenza e proprio per questo motivo ho cercato la storia di questo meraviglioso oggetto, il quale pare non essere solo un semplice giocattolo!

Secondo la tradizione, gli aquiloni fatti di seta e bambù apparvero per la prima volta in Cina circa 3.000 anni fa, ma il primo racconto scritto nel quale appare un aquilone è del 200 AC. Un generale cinese ha usato un aquilone per determinare la distanza del tunnel che le sue truppe avrebbero dovuto  scavare per passare sotto le mura di una città. Il volo degli aquiloni si diffuse in tutta l’Asia e divenne un passatempo nazionale in diversi paesi. Dall’Asia, gli aquiloni hanno continuato a migrare verso il resto del mondo. Nella lingua inglese, gli aquiloni condividono il loro nome con un falco grazioso e colorato.

Sebbene l’aerodinamica degli aquiloni rimanga la stessa, i materiali, le forme e gli usi degli aquiloni si sono moltiplicati nel corso dei secoli. Antichi aquiloni cinesi hanno lasciato il posto a aquiloni di carta, poliestere e nylon. Aquiloni piatti a forma di diamante o geometrici condividono i nostri cieli. Nel corso degli anni, gli aquiloni hanno avanzato scienza, meteorologia, costruzione di edifici e fotografia. Gli appassionati moderni usano gli aquiloni per lo sport come il deltaplano e il combattimento agonistico competitivo.

Altre persone come i fratelli Bob e Steve Negen usano gli aquiloni solo per divertimento.

Nel 1981 decisero infatti, di provare a guadagnarsi da vivere vendendoli. Aprirono così, un piccolo negozio di aquiloni a Mackinaw City, nel Michigan, con il nome “Mackinaw Kite Co.”

Erano giovani e inesperti (Steve non aveva ancora vent’anni) ma nonostante il loro entusiasmo e la loro passione per il loro prodotto vendevano solo abbastanza aquiloni per poter pagare l’affitto.

Volendo anche pagare i loro stipendi, i due aggiunsero prodotti correlati alla loro già colorata selezione di aquiloni.

Nel 1986, la Mackinaw Kite Co. guadagnava abbastanza per poter ampliare con un secondo negozio al centro commerciale Chinook Pier di Grand Haven. Grazie a una perfetta spiaggia nelle vicinanze, con forti correnti e quindi ideale per poter far volare gli aquiloni, questo negozio riesce a ottenere vendite sufficienti per pagare l’affitto più un piccolo stipendio, ma il traffico pedonale invernale era inesistente. Con la necessità di  dover mangiare tutto l’anno, nel 1991 Bob e Steve, trasferirono il loro nuovo negozio in centro città e aggiunsero giocattoli classici come trenini di legno, yo-yo e altri giocattoli educativi.

Nel 1997 spostarono il negozio ancora una volta in un posto molto più strategico e sempre in centro città, rendendolo di qui a poco non solo uno dei più antichi negozi di aquiloni del mondo, ma anche uno dei più grandi!

Quando ero una bambina ne ho avuti alcuni.

Ricordo che il punto più strategico per farli volare era la nostra terrazza, mi ricordo i colori e soprattutto ricordo l’immagine di me stessa con il nasino all’insù.

Non mi resta altro da dire che: gli aquiloni sono semplici, colorati, allegri, pieni di vita e di libertà, proprio come i nostri bambini.

Spero che il post vi sia piaciuto.

Non dimenticate di commentare e  di seguirmi sui miei profili social.

Buona settimana.

A presto

Bacio da Kika

One thought on “Toys Review – The Kite – L`Aquilone.

  1. Brava , l’aquilone è sicuramente uno di quei giocattoli che , molti bambini di oggi non hanno conosciuto, troppo semplice e poco tecnologico, non abbastanza educativo, forse anche un pò stupido.
    Che tristezza….. crescere senza conoscere l’emozione di vedere volare un aquilone con la sola forza del vento, o la frustrazione di non riuscire a farlo volare. Emozioni che sicuramente mancano ai bambini di oggi, troppo impegnati ed indaffarati nella loro vita tecnologica e priva di emozioni vere e semplici. Ridiamo ai nostri bambini un aquilone ed aiutiamoli a farlo volare, per un attimo torniamo bambini e solleviamo tutti il nasino all’insù.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *