Toys Review – Jolly Jumper

Ciao a tutti,

oggi voglio raccontarvi un’altra sorprendente storia di un altro stupefacente giocattolo per i bambini.

Il famoso Jolly Jumper.

Il primo Jolly Jumper è stato inventato da Susan Olivia Poole nel 1910 e prodotto per il mercato al dettaglio nel 1948.

Come un bambino Olivia osservava le persone del tempo portare i loro bambini in giro, dentro dei marsupi creati con delle cinghie e teli, un po’ come le sacche dei canguri. Osservava come ad esempio spesso una delle madri che lavorava la terra, appendeva lo stesso marsupio creato di cinghie e teli a un ramo d’albero robusto e calmare il bambino creando con questo, un movimento di rimbalzo.

Olivia si ricordò di questo nel 1910, quando il suo primo figlio, Joseph, nacque in Ontario, Canada. Ne costruì uno simile ad un’altalena, ma a rimbalzo e lo chiamò Jolly Jumper. Fece la sella da un pannolino di stoffa e da un fabbro fece costruire una molla in acciaio, infine, il manico di un’ascia venne utilizzato per la barra distanziatrice.

Nel 1942 Olivia e suo marito si trasferirono a Vancouver, British Columbia. Quando arrivarono i nipoti, continuò a creare Jolly Jumper come aveva fatto per tutti i suoi sette figli e nel 1948 i Jolly Jumper erano pronti per la produzione di massa.

Olivia Poole e suo figlio, Joseph Poole brevettarono l’invenzione di Susan nel 1957 e iniziarono la realizzazione dei Jolly Jumper alla Poole Manufacturing Co. Ltd. in British Columbia, Canada.

Fortunatamente, questa meravigliosa invenzione canadese è ancora in produzione oggi a Mississauga, Ontario, Canada sotto il suo nome originale, Jolly Jumper. Ci sono tre modelli disponibili; uno con un morsetto per la porta uno su un supporto portatile  e uno con un tappetino musicale.

Ora ci sono più di 200 articoli che sono prodotti sotto il marchio Jolly Jumper.

Naturalmente, come spesso accade, tante altre aziende hanno iniziato a produrre l’oggetto.

E ora se ne possono trovare di tanti tipi e tante marche.La mia esperienza personale con il jolly Jumper risale in realtà al 1998 quando in Italia non era ancora così famoso!!!

Quando ero una bambina io personalmente non ne ho mai posseduto uno.

La mia famiglia ed io scoprimmo il giocattolo in uno dei nostri viaggi in Svizzera. Mia sorella aveva circa11 mesi!

Lo zio di mia mamma ci affittò la casa dandoci a disposizione un jolly Jumper per mia sorella.

Nessuno di noi sapeva cosa fosse, ma tutti noi per un motivo o per l’altro lo abbiamo immediatamente amato.

I miei genitori, soprattutto mia mamma se ne innamorò follemente, con il Jolly Jumper trasportabile per casa, era finalmente in grado di fare una doccia più lunga di 3 minuti.

Era finalmente in grado di cucinare senza preoccuparsi di mia sorella ogni 2 minuti.

Un regalo perfetto per la festa della mamma!!!

E che dire di mia sorella, lei lo amava follemente quanto mia mamma.

Così ne abbiamo comprato uno, portato a casa e consigliato a tutti i nostri amici con bambini.

E invece per te, qual è la tua esperienza con il Jolly Jumper?

I vostri bambini ne hanno uno?

Non dimenticate di lasciarmi i vostri commenti.

Bacio da KiKa

One thought on “Toys Review – Jolly Jumper

  1. Bellissimo, il più bel giocattolo in assoluto, mai posseduto!
    Gaia girava come una trottola, saltava e ballava al suono delle canzoni di lene Marlin
    la guardavamo tutti increduli. Correggo , Gaia aveva appena 7 mesi e da allora ha sempre saltato e girato con il suo gioco… a 12 mesi correva, Ho sempre pensato che oltre ad essere un gioco divertente, è stato un aiuto incredibile per rafforzare le sue piccole gambe.
    Lo consiglio a tutti e quando ho potuto l’ho fatto conoscere o meglio ancora l’ho regalato.
    Brava Fede, hai nuovamente colpito nel segno. TVB

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *